La cena a base di canapa del Dadada, un successo il mix perfetto tra gusto e sana alimentazione

Montauro, Sabato 25 Agosto 2018 - 10:53 di Redazione

Proseguono le straordinarie iniziative del Dadada Beach Village, da anni precursore di eventi unici sulla Costa dei Saraceni. Ieri è stata la volta della prima “Cena con Premium Canapa”, una cena fuori dagli schemi con un menu originalissimo ed ideato ad hoc dalla chef Giuliana. Ingrediente principale? La canapa ovviamente, nella sua versione “light” e, dunque, ad uso alimentare e salutare. Se un primo piatto a base di merluzzetto e pescato dello Jonio viene guarnito con foglie, semi, olio e infiorescenze di canapa light, il risultato è un’esplosione di sapori dal retrogusto erbaceo e dal sapore totalmente inedito. Se poi foglie e fiori di canapa guarniscono e “condiscono” antipasti e seconde portate, e vengono ripensate per aromatizzare e dare un tocco di novità finanche ai drink, il successo straordinario è assicurato. Quella della canapa ad uso alimentare è una tendenza che sta impazzando un po’ in tutto il mondo.In Calabria, precursore ne è l’azienda “The Farm”, che coltiva premium cannabis ad uso alimentare e curativo, partner dell’estate 2018 al Dadada Beach Village. Ancora poco conosciuta, la canapa alimentare è un cereale con proprietà nutritive molto importanti, che la rendono un alimento molto nutriente, ricco di proteine vegetali e di aminoacidi essenziali, adatto a chiunque voglia seguire una dieta sana . I semi di canapa sono una buona fonte di acidi grassi essenziali, omega 6 e omega 3, fibre alimentari, sali minerali e vitamine: calcio, magnesio, zolfo , rame, potassio, fosforo, vitamina B1, vitamina B2, vitamina B6, vitamina D, vitamina E. I nutrienti contenuti nei semi di canapa favoriscono il mantenimento di un buono stato di salute cardiovascolare, abbassano i livelli di colesterolo LDL,la pressione arteriosa e rinforzano il sistema immunitario. I semi oleosi della canapa possono essere utilizzati così come sono per arricchire insalate di ortaggi, pasta e riso o yogurt. La spremitura consente di produrre un olio adatto all’uso come condimento da consumarsi crudo o cotto, mentre dalla macinatura dei semi essiccati si ottiene una farina che è adatta alla preparazione di biscotti, dolci e anche pasta. La chef del Dadada, Giuliana, è riuscita ad abbinare alle sue gustose pietanze anche le infiorescenze e le foglie, presentando al pubblico del Dadada un menu sano, innovativo, gustoso, stuzzicante. La cena a base di canapa light ha poi ceduto il passo al concerto live del talentuoso Ivan Colacino, con il suo “Non mi rompere il caos” tour. Per poi concludersi con un grande brindisi all’estate (che non è ancora finita), a base di fresco mohiito. Un mohiito un po’ speciale: al posto delle foglioline di menta, nel pestato, ovviamente c’erano le foglie di canapa. Assolutamente da provare!Così come hanno fatto nei giorni scorsi i componenti della band The Kolors, letteralmente impazziti di fronte ai piatti proposti dalla chef Giuliana, da loro celebrata a fine serata. La cena a base di canapa del Dadada è andata a ruba, apprezzata e gradita da tantissimi ospiti allietati dalla performance di Ivan Colacino. Un successo sotto ogni punto di vista.

Galleria fotografica

3 Foto allegate



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code