Passione per la buona cucina, per il dialetto e per il Catanzaro: al Dadada arriva la pizza Palanca

Montauro, Giovedì 27 Luglio 2017 - 14:43 di Redazione

Pubbliredazionale

Mangiare è passione. Non è un semplice slogan, ma la reale predisposizione di tutti coloro che generalmente approcciano alla cucina tipica calabrese. Ecco perchè sempre più anche i locali di ristorazione si orientano verso la cucina tradizionale, utilizzando ingredienti a km 0 ed esaltando i piaceri di una moltitudine di alimenti.E' quanto a scelto di fare il Dadada, locale ubicato sullo splendido lungomare di Montauro. Il Dadada è promotore di una serie di iniziative molto originali. Perchè oltre a puntare sulla qualità della cucina tipica locale ha deciso di scommettere pure sul dialetto, caratterizzando il proprio menu ncome nessun altro.Una particolare attenzione è stata dedicata alle lingue usate all'interno dello stabilimento balneare. Insieme all'italiano istituzionale ed alcune figure professionali che riescono ad accogliere i turisti parlando inglese, la Proprietà ha voluto sottolineare la forza della lingua locale. Una scelta che si può notare già sul menu della pizzeria con la scelta di dedicare un'intera sezione alle pizze calabresi, sia nei nomi che negli ingredienti, per cui nel menù del Dadada si trovano pizze con i nomi più singolari dalla calabrese alla catanzarese, dalla silana alla tropeana, dalla marinota con le acciughe alla fochu meu con la nudja. Fa il suo debutto mondiale la pizza "Palanca", dedicata ad uno dei mancini più forti della storia del calcio e, considerando il grande entusiasmo generato dalla nuova società nata da poche settimane, la pizza Palanca va certamente ben oltre la passione culinaria. La straordinaria capacità dei pizzaioli del Dadada é poi presente anche nei PAPI ( acronimo di Pan Pizza ), dei gustosi panini realizzati con la pasta della pizza appena sfornata. Anche per i Papi i nomi catanzaresi sono un elemento distintivo. Oltre alle pizze ed i PaPi il dialetto è però presente anche sulle maglie dell'assistente bagnanti, così insieme all'inglese ( "life guard" ) ed alla lingua nazionale ( "salvataggio" ) c'è anche il dialetto con il nostrano "U bagninu". Insomma un mix di qualità, visione internazionale e rapporto speciale con il territorio, una miscela ideale per creare un turismo di alta qualità.



Testata Registrata al Tribunale Catanzaro N.R. 1078/2011 N.R.S. 12   |   Direttore Responsabile Alessandro Manfredi   |   P.Iva 03453040796 Media Web srls
Tutti i diritti riservati ©   |   Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - ROC NR. 21658 2code 2code